D.RO

Nella sua tradizione l’impagliatura di una sedia è un lavoro duro, di precisione e di pazienza: si parte dalla squadratura della sedia per poi far passare nel quadrato da su a giù, come in un telaio, i fili di erba palustre o di altri materiali. Più complicato è l’utilizzo della paglia di Vienna, che si può lavorare o con un prestampato o con i fili da intrecciare. È un lavoro di tessitura molto lungo che può richiedere molto tempo.
Il materiale per l’impagliatura viene scelto in base al tipo di sedia. Per i vari intrecci, classica a spicchi, a scacchi, a Vienna e i tanti altri, possono essere usati materiali quali l’erba palustre (detta anche paglia di fiume), il cordoncino naturale e in carta, il midollino, il trafilato di bambù. Altri tipi di corde e cordonetti possono essere studiati a richiesta e a gusto del cliente o lasciati alla libera interpretazione creativa di chi impaglia.
Nella sua interpretazione contemporanea si possono realizzare sedie divanetti e complementi di arredo da interno o da esterno progettati in sinergia con design ed architetti.